Tag Food di antonello migliaccio

La seppia che consumiamo sulle tavole italiane appartiene alla specie Sepia officinalis, tipica del Mediterraneo e dell’Atlantico; è un mollusco che vive su fondali sabbiosi fino a 200 metri di profondità, mentre nel periodo della riproduzione, in primavera, si sposta in acque poco profonde, in prossimità della costa.

I mesi freddi, da novembre a marzo, sono ideali per pescare seppie sulla costa ionica, proprio perché nel periodo immediatamente precedente alla riproduzione preferiscono zone meno fredde come quelle costiere.

Alimento prezioso, grazie alla quasi totale assenza di grassi e zuccheri, la seppia è un concentrato proteico e vitaminico e la si può mangiare anche in abbondanti porzioni.

La sua preparazione va da piatti in umido a cucina alla griglia, associata a verdure, ma anche a patate e pasta.

Uno dei piatti a base di seppia per eccellenza e estetica è il famosissimo spaghetti al nero di seppia,  una salsa scura ricavata dalla vescichetta che accumula un liquido secreto dalla seppia, costituito principalmente di melanina – da cui il tipico colore marroncino/nero – e secreto a scopo difensivo per intorbidire le acque circostanti in caso di pericolo.

Un piatto gustoso, nutritivo e elegante d’aspetto che ci verrà descritto nella sua preparazione da Angela Manfredi ristoratrice appartenente a una famiglia di ristoratori e titolare del Ristorante & Catering Manfredi, in viale Pio X° a Catanzaro e dal suo chef Roberto Biamonte.

 

Ingredienti per quattro persone:

400gr di spaghetti

300 gr di seppie

qualche vescichetta d’inchiostro

olio extra vergine di oliva qb

1 spicchio d’aglio

sale e pepe nero

prezzemolo

Mettete una pentola con l’acqua per la pasta sul fuoco e pulite, nel frattempo, le seppie stando attenti a non rompere le vescichette, mettendole da parte. Versate l’olio e l’aglio in una capiente padella e quando lo stesso sarà soffritto, versate le seppie tagliate a pezzetti e fatele rosolare; a questo punto versate un mestolo di acqua calda. Cucinate il contenuto per un minuto e aggiungete il nero di seppia. Mescolate gli spaghetti, scolateli e mantecateli con il sugo al nero di seppia e qualche manciata di prezzemolo tritato al momento. Il piatto è pronto, buon appetito!!

La ricetta è stata gentilmente offerta da:

Ristorante & Catering Manfredi, Viale Pio X, 65. Catanzaro

Info e prenotazioni: 0961/721841  www.ristorantemanfredi.com

 

 

Share.

About Author

Leave A Reply